Nessun commento su Gatto europeo

Gatto europeo

Il gatto europeo è la razza di felino domestico più diffusa in Italia ed in Europa, è ideale averlo in famiglia, tiene compagnia agli anziani e gioca con i bambini, la sua vita media è 12-20 anni.

Originariamente questa specie deriva dal nord Africa, i suoi antenati erano venerati dagli antichi egizi come divinità, al tempo erano considerati proprietà del Faraone, arrivarono nel nostro continente con le navi mercantili, soprattutto i fenici li catturavano, esportavano e contrabbandavano, divennero molto presto utilissimi collaboratori per l’uomo, grazie alla loro naturale predisposizione di predatori venivano tenuti a bordo delle navi mercantili e militari per debellare i topi portatori di malattie che spesso danneggiavano le scorte di cibo stivate.

Dobbiamo la diffusione di questi splendidi esemplari in tutte le nazioni ai romani, che al tempo dell’espansione del loro impero li portarono in tutti gli angoli d’Europa, Inghilterra compresa, proprio per la loro grande dote di cacciatori di topi.

Cominciarono nel 1925 a proporre di riconoscere questa razza, gli standard furono fissati alla fine degli anni sessanta ed è stata riconosciuta ufficialmente dalla FIFe (Federazione Interazionale Felini) all’inizio degli anni ottanta; la particolarità del gatto europeo è che si è sviluppato naturalmente, senza l’intervento dell’uomo con accoppiamenti ed incroci, questa naturalezza è molto apprezzata dai popoli scandinavi.

Nel corso degli anni grazie alla loro grande capacità di adattamento e alla loro buona resa riproduttiva con una lunga età fertile sono sopravvissuti ed hanno affrontato guerre, invasioni, pestilenze e anche persecuzioni, nell’epoca medievale erano considerati animali diabolici.

Sono gatti di taglia medio-grande con corporatura robusta e muscolosa, zampe proporzionate; hanno una coda larga alla base che si stringe verso la punta arrotondata; la testa è larga e rotonda, il naso dritto di lunghezza media e larghezza costante, le orecchie son dritte, ben distanziate ed arrotondate, gli occhi sono rotondi e posizionati leggermente in obliquo, possono essere di varie colorazioni, gialli, verdi, arancio… hanno uno sguardo vispo ed attento, molti soggetti hanno una maschera di pelo accanto agli occhi di color marrone scuro.

Il mantello può essere di varie colorazioni con tigrature, macchie e chiazze, la caratteristica più comune è proprio la tigratura del pelo e una particolare striatura a forma di “M” sulla fronte, una leggenda dice che sia stata impressa da Maometto.

Il pelo è corto, folto, morbido e lucido, si assottiglia in punta e per mantenerlo in splendida forma è consigliabile spazzolarlo una volta a settimana, quando fa la muta per il cambio stagione sarebbe meglio triplicare la frequenza per aiutarlo ad eliminare il manto in eccesso, quello che naturalmente cade.

Il gatto europeo ha un istinto predatorio molto affermato anche se vive in appartamento, fin da cuccioli vengono istruiti dalla madre nell’arte della caccia, gli viene naturale compiere salti quasi acrobatici, simulare agguati, hanno uno spirito avventuriero e di esplorazione, sarebbe meglio lasciargli la possibilità di sviluppare questo suo istinto anche in un ambiente esterno all’abitazione, ricco di stimoli, arrampicarsi sugli alberi, cercare piccole prede.

Questo felino domestico è molto intelligente, curioso, giocoso, ha una buona memoria ed un igiene impeccabile, è attivo e reattivo, indipendente, territoriale: disposto ad affrontare con la forza i rivali che entrano nella sua zona; è affettuoso, ricambia con dolci fusa le attenzioni umane, sa distinguere chi lo ama da chi non lo vuole intorno.

Per quanto riguarda il carattere non si può esser generici, il bello dei gatti a parer mio è che ognuno ha il suo, proprio come noi esseri umani, possono essere dormiglioni, iperattivi, coccoloni, predatori, giocherelloni, liberi o alternare nelle giornate vissute tutte queste caratteristiche.

Lascia un commento